L’ART EST INUTILE – 16 Settembre 2022

Se è vero che Settembre è il mese per eccellenza della ripartenza e dei buoni propositi che da semplici fioretti dovrebbero finalmente concretizzarsi, il nostro era sicuramente quello di prenderci un attimo di respiro, dopo ben 27 aste organizzate negli ultimi 9 mesi e tante altre in programma e in fase di definizione. Prendere del tempo per regalarci e condividere con chi ci segue, collezionisti, appassionati o semplicemente amici, una finestra sull’arte del secondo dopoguerra, declinata attraverso alcuni dei nomi a nostro avviso più interessanti e significativi.
Questa esposizione vuole essere un invito al collezionismo, un itinerario tra generi e autori diversi, accomunati però da un minimo comune denominatore: esseri artisti veri, eclettici, con uno stile riconoscibile. Dai progetti di Christo e Oppenheim al mondo della Pop Art di Baechler e Jones o degli italiani Festa, Schifano e Mambor, dalle potenzialità del colore indagate da Jenkins alla scrittura che con Ben diventa arte, sino alla street-art di Paul Kostabi: seguiteci in un viaggio tra i protagonisti internazionali dell’Arte moderna e contemporanea.

Alberto, Fabrizio e Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Italian